Io faccio il planetarista: con l’ausilio di uno schermo semi-sferico mostro ciò che ci perdiamo ogni giorno. Moti e posizioni di cose lontane da noi almeno 380mila km, dalla Luna in là. Entro in centinaia di scuole ogni anno; stringo la mano a decine e decine di insegnanti, cerco di farmi fare domande da migliaia di studenti, per lo più di 4 e 5 elementare.

mi piace parlare a braccio, non essere costretto ad un filo discorsivo prederminato; mi aiuto tecnicamente con qualche sequenza di comandi al planetario digitale chiamata script, ma solo per rendere più fluida la rappresentazione visiva del moto degli astri.

L’estetica è una componente fondamentale, o direi fondante dell’esperienza nel planetario. Chiaramente deve essere al servizio dei contentuti, come facilitazione espositiva e di comprensione di certi concetti non proprio facili da mandare giù. E può anche essere divertente e generare nuovi linguaggi espressivi, perchè no. A questo voglio dedicare spazio ed attenzione qui.

L’AstroNomia e l’AstroFisica (per tacer della Cosmologia!) sono scienze osservative e deduttive, non sperimentali. Faccio largo uso di immagini, forse esagerato: ma per fortuna anche a questo argomento c’è chi dedica un po’ di teoria, in una socità che sempre più rifugge dalla parola scritta il mediatore del concetto diventa sempre più la grafica.

Le poche esperimentazioni che si possono condurre sono misure, per esempio l’altezza sull’orizzonte del Sole (facile, ma non troppo) o la distanza angolare tra due astri, per esempio il Sole e la Luna.

È che per misurare occorrono strumenti, al fine di raccogliere dati numerici e poi elaborarli. Questo, non altro, significa compiere i gesti dello scienziato. Certo è molto più facile scimmiottare con finti matracci pieni d’acqua colorata e fare l’esperimento di generare schiuma facendo reagire acidi e basi … senza basi, senza avere alcuna domanda di fondo cui rispondere. Fare allo scopo di fare, di aver fatto svolto operato, fare fine a sé stesso.

E questo io non lo so fare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...